Loading feeds...

Custom Logo Design Service


 

Le parole, le idee …e gli impegni
per amministrare bene il Friuli Venezia Giulia
e valorizzare la provincia di Pordenone
nei prossimi cinque anni!

 

Acome...

Acqua (e rifiuti): fare sistema in provincia e fare squadra nel sanvitese, ecco come pensiamo di aumentare l’efficienza, la qualità e diminuire i costi, salvaguardando le società esistenti. Per l’acqua, avremo un occhio di riguardo, per ottimizzare le colture in un’ottica di sostenibilità.

Agricoltura: in FVG ha un’importanza fondamentale. Il nostro impegno? Riconversione aziendale, semplificazione burocratica, filiere di qualità, sostegno alle cooperative:
in sintesi, valorizzare il “made in FVG”, anche attraverso un Piano Strategico Regionale finalmente adeguato.

Alzheimer: è una grande sfida, in una regione che invecchia.
Per questo potenzieremo il centro specializzato di Morsano al Tagliamento.

Ambiente: Cresciamo di più consumando di meno! L’ambiente è la nostra prima risorsa. Dobbiamo imparare a ragionare in termini di economia verde, creando così anche opportunità occupazionali per i giovani.

Ammortizzatori sociali: garantiti, per tutti, ma non basta! Servono politiche di crescita, guardando all’innovazione e alla ricerca, con sgravi fiscali e agevolazioni. Si deve passare dagli ammortizzatori sociali alle nuove imprese.

Anziani: bisogna promuovere la qualità della vita di chi invecchia. Restare a casa è un diritto, potendo contare su una rete di servizi a domicilio, fatti con professionalità, per vivere sicuri e sereni. E per chi sceglie le case di riposo potenzieremo quelle del territorio.

Bcome...

Banda larga: finalmente per tutti, fissa e in mobilità, con accesso gratuito a internet.

Burocrazia zero: un obiettivo realizzabile grazie allo sportello unico del cittadino e al nuovo sportello unico delle imprese integrato a livello regionale. Il traguardo? Pratica conclusa in 30 giorni.

Ccome...

Commercio: più tutela per i negozi, anche nei piccoli centri urbani, con sgravi fiscali, servizi adeguati, strategie corrette per la viabilità e i parcheggi.


Comuni: sono l’anima della nostra riforma che porterà ad abolire le province e aumentare il ruolo dell’ente più vicino al cittadino.

 

CONSUMO DEL TERRITORIO ZERO
Piano paesaggistico, un incentivo alla rigenerazione
dell’esistente, recupero dei centri storici, anche per
rivitalizzare il commercio, e più efficienza energetica.


Cultura: aumenta la nostra competività, e…rende molto più di ciò che spende! Ecco perché tuteleremo gli eventi e le associazioni culturali, anche le più piccole. E poi spazio alla cultura dei giovani, il nostro futuro.

Dcome...

Distretto socio sanitario: è il cuore del sistema sul territorio, per integrare al meglio il bisogno di salute con gli interventi sociali; per questo lo potenzieremo e metteremo davvero in rete i medici di medicina generale, per creare centri di assistenza aperti ai cittadini H24.


Ecome...

Energia: al via il Piano Energetico Regionale, per accentuare il risparmio della nostra bolletta (20 Mln €), puntare decisi sulle rinnovabili, ridurre le emissioni che alterano il clima.

Esperienza: è un valore, anche in politica. Affidati a chi ama il territorio, lo ha fatto crescere, ha dimostrato capacitàcompetenza.


Fcome...

 

FAMIGLIA
Sempre al centro: creeremo 7.500 posti negli asili
nido pubblici e privati entro il 2013 …e così le
mamme potranno conservare il posto di lavoro.

 


Icome...

Infrastrutture: più collegamenti, meno isolamento. Torniamo ad essere speciali perché centrali, non perché marginali! più infrastrutture vuol dire più circolazione delle merci, più investimenti e in definitiva più occupazione.

Istruzione: Più istruzione vuol dire più ricchezza spirituale, sociale ed economica per il domani. Vuol dire cittadini più facilmente collocabili come lavoratori. Cittadini più rispettosi dell’ambiente e della propria salute, più integrati nel mondo tecnologico che ci circonda, più consapevoli della loro identità locale.


Lcome...

Liste di attesa in sanità: attueremo un piano di contenimento dei tempi d’attesa, ottimizzando il Centro Unico di Prenotazione.


LEALTÀ
Sbloccare i pagamenti della Regione e dei Comuni a
favore delle imprese rinegoziando il Patto di stabilità.

 

Ocome...

 

OCCUPAZIONE
È la vera priorità. Maggiore occupazione, specie
femminile e giovanile, meno precariato nei rapporti
di lavoro, un lavoro stabile e dignitoso.

 

 

Ospedale di San Vito al Tagliamento: va non solo difeso, va potenziato! Vogliamo un grande ospedale a Pordenone ma risposte puntuali e tanta qualità anche a San Vito, e negli altri ospedali di rete. Il territorio non può essere impoverito!

 

Pcome...

Patto di stabilità: così com’è, il “patto scellerato” Tondo-Tremonti mette a rischio i servizi pubblici e mette in ginocchio le imprese. Un madornale errore cui porremo rimedio.

Piano Hospice: deve proseguire, e in ogni distretto si potenzieranno le unità per le cure palliative.

Prevenzione e messa in sicurezza del territorio: sono la prima opera pubblica di cui la regione ha bisogno. Vanno subito definiti gli interventi necessari e assicurate le risorse per tanti piccoli ma importanti interventi, allentando il patto di stabilità a carico dei comuni.

Rcome...

Rifiuti = Risorsa: Più recupero di materia prima dai rifiuti: ok alla differenziata, ma ancora meglio ridurre la quantità totale di rifiuti.

Risonanza magnetica: Il numero di casi trattati nell’Ospedale di San Vito al Tagliamento dimostrano che è necessario acquisirne una nuova, all’altezza dei bisogni del territorio. Un nostro preciso impegno per il futuro.


Scome...

Salute: Promuoveremo buoni stili di vita tramite gli enti locali, l’insegnamento, l’associazionismo e tramite la cultura ambientale e alimentare. Verrà estesa l’assistenza domiciliare, anche con strumenti di monitoraggio via Internet.

Scuola: radici in FVG, vocazione europea. Ci batteremo per una scuola efficiente, inclusiva, di qualità e sicura per i nostri ragazzi.

Sobrietà: per gli altri un imperativo obbligato in tempi di crisi, per noi un modo di essere e di fare le cose, da sempre.

Sostegno al credito: diamo credito alle imprese, con un taglio alla burocrazia. Friulia deve tornare ad assumere un ruolo centrale nel rilancio del nostro sistema produttivo, occupandosi anche delle medie imprese, di acquisire partner e capitali, di promuovere alleanze e partecipare alle reti commerciali e joint venture, la competitività dei fattori.


Tcome...

Tagli ai costi della politica: dentro la politica che vale, fuori quella che costa. La riduzione del numero dei consiglieri è una nostra battaglia, vinta con i nostri voti in Parlamento. Ricordatelo quando gli altri se ne vantano e quando dovrai scegliere tra chi parla e chi fa.

Trasporto pubblico locale: le condizioni dei nostri pendolari, studenti e lavoratori, sono inaccettabili. Servono nuovi investimenti, subito, richiamando anche Trenitalia alle sue responsabilità, per condizioni e orari migliori.

Turismo, verso nuovi “turismi” : per cogliere le opportunità di una regione capace di offrire esperienze autentiche. Ci
vuole un marchio di qualità del sistema ricettivo. Al via la sincronizzazione della programmazione degli eventi.


Vcome...

Volontariato e associazionismo: sono l’anima delle nostre comunità. La loro tutela un punto d’onore che guarda al futuro e migliora la vita di tutti noi.


Zcome...

 

ZONE INDUSTRIALI
Il Ponte Rosso e le altre zone industriali e artigianali
del territorio: importanti realtà che hanno bisogno
di infrastrutture e servizi.

 

Torniamo a essere Speciali

Daniele Gerolin - C.F.: GRLDNL53R14I686U